“Abbiamo un esercito fortissimo”. Baltico, cosa ci aspetta – Libero Quotidiano

Liisa Liimatainen, giornalista finlandese intervistata a Omnibus su La7, si è espressa in merito all’adesione della Finlandia nella Nato. Secondo la giornalista la scelta sarebbe stata spinta da un cambiamento dell’opinione pubblica: “Prima della crisi Ucraina- spiega la Liimatainen- c’era un quarto della popolazione che era favorevole per entrare, ora sono quasi tre quarti”. Secondo la donna, anche se la Finlandia ha una lunga esperienza di convivenza con la Russia, quest’ultimo è un paese che vive ancorato al passato e che non si rende conto che, al contrario, la Finlandia è un paese moderno governato da una donna di 36 anni, con un governo “Dove i ministri partoriscono”. 

 

 

 

 

La giornalista ha poi continuato: “Le forze armate finlandesi sono forti perché tra i due paesi neutrali, Svezia e Finlandia, quest’ultima non ha mai rinunciato alla leva. Ha una forza armata fortissima.” La Liimatainen ha spiegato che fino a ora la Finlandia ha sempre avuto la consapevolezza di dover mantenere buoni rapporti con la Russia, ma allo stesso tempo anche le forze armate addestrate ed ben organizzate. Mentre la Svezia aveva abbandonato l’idea di addestrare le sue truppe….