A Roma per l’«operazione scoiattolo» Le mosse (e i timori) di Berlusconi- Corriere.it

di Paola Di Caro

Da domani il leader di Forza Italia sar nella Capitale per la caccia ai voti. I dubbi sulle intenzioni degli alleati

Prima l’attesa e pi che apprezzata dichiarazione di sostegno del segretario del Ppe, Antonio Lopez, che in un’intervista al Giornale dichiara che una presidenza di Berlusconi con un capo del governo come Draghi sarebbe imbattibile e promuoverebbe l’Italia ancora pi della gi alta posizione di cui gode. Poi i festeggiamenti, immortalati con una foto di coppia su Instagram, per i 32 anni della sua compagna Marta Fascina. Silvio Berlusconi pronto per il suo ritorno a Roma, domani. E per inaugurare, o meglio accelerare per portare a termine, quella che lui stesso definisce l’operazione scoiattolo per il Quirinale. Ovvero la caccia uno ad uno dei potenziali elettori in Parlamento che dovrebbero portarlo a superare la quota dei 505 — maggioranza assoluta degli aventi diritto — dalla quarta votazione in poi.

Si muover di persona perch non bastano a rassicurarlo le telefonate ininterrotte fatte e ricevute durante le feste, quando ad Arcore ha sentito e spesso incontrato possibili grandi elettori, amici, parlamentari incaricati di contattare chiunque, leader alleati, amici di leader avversari… Berlusconi convinto che l’elezione al…