“A ‘Non è l’Arena’ violata la Carta di Treviso”

“Durante l’intervista al nonno di Eitan a ‘Non è l’arena’ sono emerse numerose violazioni del Codice media e minori e della Carta di Treviso, il protocollo firmato da Ordine dei giornalisti, Federazione nazionale della stampa italiana e Telefono azzurro con l’intento di disciplinare i rapporti tra informazione e infanzia”. Lo ha dichiarato il Moige attraverso un comunicato, con il quale ha reso noto di aver denunciato al Comitato Media e Minori, e subito segnalata al presidente dell’ordine dei giornalisti, la puntata di ieri della trasmissione condotta su la7 da Massimo Giletti.

“Durante l’intervista di ieri, questi diritti sono stati violati – afferma il Movimento italiano genitori – non è stato garantito e rispettato l’anonimato del minore; oltre a dire chi è e ricordare tutte le vicende che lo hanno coinvolto, è stata mostrata la sua abitazione, la scuola, i vicini, lo stesso nonno… insomma, tutto aiuta a identificare Eitan, la sua famiglia, la sua casa, e i terribili fatti della contesa legale sul suo affidamento’’.

“Lo sfruttamento mediatico intorno a questo bambino e a questa famiglia – ha dichiarato Elisabetta Scala, vicepresidente Moige – viola ogni suo diritto. Viene negata loro quella…