“A Natale 30mila casi al giorno e morti raddoppiati”

L’Italia rischia 20-30mila contagi covid al giorno a Natale e 800 morti a settimana. E’ lo scenario che prospetta il fisico Giorgio Sestili che fin dall’inizio della pandemia analizza e monitora l’andamento epidemico Sars-CoV-2. “L’epidemia, come indica il valore di Rt ancora sopra 1, è in fase di crescita”, dice all’Adnkronos Salute.

“Ma proprio l’indice di trasmissibilità ha toccato il valore più alto (1.3) il 22-23 ottobre e poi ha iniziato lentamente a scendere. Dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno: non stiamo osservando un’ondata con un andamento esponenziale dei contagi, come in passato, e con tempi mostruosi di raddoppio dei casi. Questa crescita pur non allarmante (30% di casi in più nell’ultima settimana, 16% in più le terapie intensive, e l’8% in più di decessi) se ci proiettiamo al Natale, e se l’andamento sarà confermato, ci potrebbe far registrare 20-30 mila casi e un raddoppio dei decessi, passando dagli attuali 400 a settimana a 800”, osserva.

Sestili puntualizza che questa proiezione “ha margine di errore” e secondo il fisico, ideatore della pagina Facebook ‘Coronavirus – Dati e analisi scientifiche’, sul web con un proprio sito www.giorgiosestili.it, “gli interventi che il Governo sta…