a giugno +10,3%, record dal 1988- Corriere.it

Record dal 1988. L’inflazione su base annua nell’area Ocse, misurata dall’indice dei prezzi al consumo, salita al 10,3% a giugno 2022, rispetto al 9,7% rilevato a maggio 2022. Si tratta dell’aumento dei prezzi pi marcato dal giugno 1988, comunica l’Ocse in una nota stampa. L’inflazione su base annua, che continua a risentire della crescita dei prezzi di generi alimentari ed energetici, aumentata in tutti i paesi ad eccezione di Germania, Giappone e Paesi Bassi, spiega in una nota l’Ocse.

Le differenze tra i Paesi

Circa un terzo dei paesi dell’area ha registrato un’inflazione a due cifre, con il tasso pi alto registrato in Turchia (+78,6%). Al contrario, l’aumento dei prezzi pi basso stato registrato in Giappone (2,4%). Il rincari si vedono soprattutto nel carrello della spesa. L’inflazione dei prezzi dei generi alimentari nei paesi Ocse ha continuato a crescere fortemente, raggiungendo il 13,3% a giugno 2022 rispetto al 12,6% di maggio. Si tratta in questo caso del pi forte aumento dei prezzi dei generi alimentari dal luglio 1975.

Per quanto riguarda i prezzi dell’energia, l’inflazione cresciuta al 40,7% su base annua a giugno 2022, in aumento dal 35,4% di maggio. Escludendo cibo ed energia, l’inflazione…