“A Caritas né favori né atti indebiti, pronti a documentarlo”


“Dolore e rispetto” per la decisione di mons. Angelo Becciu, dopo le sue dimissioni e la rinuncia ai diritti del cardinalato, viene espressa dal Vescovo di Ozieri e presidente della Caritas diocesana, Corrado Melis, in una lettera fatta pervenire allo stesso cardinale Becciu in cui chiarisce la vicenda dei contributi alla Caritas locale e alla cooperativa sociale Spes di cui è legale rappresentante il fratello dell’ex numero due della Segreteria di Stato Vaticana Tonino, rivendicando l’assoluta correttezza dell’operato di entrambe.


“Il Vescovo e la Caritas di Ozieri – si legge nella lettera in possesso dell’Adnkronos – manifestano dolore e rispetto per le decisioni di cui oggi si è avuta notizia in merito alle dimissioni del Cardinal Becciu e desiderano rinnovare la vicinanza cristiana e nella fede dell’intera Diocesi per la prova che Sua Eminenza Reverendissima si trova ad affrontare. Avendo appreso che oggetto di accertamento risulterebbero essere alcuni finanziamenti percepiti dalla Caritas, si ritiene indispensabile, nondimeno, sintetizzare le formalità e modalità di gestione di tali risorse, rappresentando in termini fermi e oggettivi che la Caritas diocesana di Ozieri…