700 mila anni di storia della Cucina, Trovato il più antico esempio di cottura volontaria dei cibi, ed è antichissimo

 

Una straordinaria scoperta scientifica è stata fatta dai ricercatori dell’Università Ebraica di Gerusalemme (HU), dell’Università di Tel Aviv (TAU) e dell’Università Bar-Ilan (BIU), in collaborazione con lo Steinhardt Museum of Natural History, l’Oranim Academic College, l’Israel Oceanographic and Limnological Research (IOLR), il Natural History Museum di Londra e la Johannes Gutenberg University di Mainz. Un’attenta analisi dei resti di un pesce simile alla carpa rinvenuti nel sito archeologico di Gesher Benot Ya’aqov (GBY) in Israele mostra che il pesce è stato cucinato circa 780.000 anni fa. La cottura è definita come la capacità di elaborare il cibo controllando la temperatura a cui viene riscaldato e comprende un’ampia gamma di metodi. Finora, le prime testimonianze di cottura risalgono a circa 170.000 anni fa. La questione di quando l’uomo primitivo abbia iniziato a usare il fuoco per cuocere il cibo è stata oggetto di molte discussioni scientifiche per oltre un secolo. Questi risultati gettano nuova luce sulla questione e sono stati pubblicati su Nature Ecology and Evolution.

Lo studio riguardava antichissimi insediamenti degli Homo Sapiens nei pressi dello scomparso lago Hula in Israele, che presentava, tra l’altro, una…