409 euro d’affitto, 463 di pensione

A “Storie Italiane”, trasmissione di Rai Uno, è stata descritta la delicata situazione del signor Giuseppe, residente a Padova, che si è visto messo alla porta dopo essersi visto aumentare il canone di locazione della casa popolare in cui vive da tempo da 20 a oltre 400 euro. In particolare, si tratta di un incremento decisivo per le sorti dell’anziano, in quanto la pensione percepita mensilmente è pari a 463 euro e l’affitto è di 409 euro. Così, nei giorni scorsi, a suo dire senza preavviso, si è trovato le forze dell’ordine e l’ufficiale giudiziario davanti all’uscio di casa.

“Sono venuti per fare lo sfratto – ha sottolineato con gli occhi lucidi dalla commozione Giuseppe, per tutti ‘Peppino’, che in quell’abitazione ha trascorso gran parte della sua esistenza –. A un certo punto ho detto sfrattatemi, ma ricordatevi che ho problemi di salute (aspetto, purtroppo, effettivamente reale, ndr). Spero che questi problemi si risolvano per tutti, non soltanto per me: ci sono migliaia di queste situazioni”.

PADOVA, ANZIANO RESISTE ALLO SFRATTO. L’ASSESSORE:…