“27 immigrati lasciati morire in mare” – Libero Quotidiano

La Francia dà lezioni all’Italia senza guardare prima cosa accade in casa. A scuotere l’Eliseo ci pensa Le Monde. Il quotidiano accusa Parigi di aver lasciato morire 27 migranti. La tragedia risale allo scorso novembre, quando nella Manica un’imbarcazione naufragò. Stando alle intercettazioni tra la nave e il Cross, il Centro regionale operativo di sorveglianza e di salvataggio marittimi (Cross) di Gris-Nez, nella regione del Pas-de-Calais, i soccorsi francesi erano stati contattati più volte. Ma nonostante le molteplici chiamate, sembra che nessun mezzo dalla parte francese fosse stato inviato in soccorso dell’imbarcazione.

 

 

Le Monde punta il dito sul mancato intervento dei soccorritori francesi e sul rimpallo di responsabilità con i colleghi britannici. Per questo il governo ha annunciato l’apertura di un’inchiesta interna e promesso sanzioni in caso di mancamenti accertati. “Certamente – interviene il segretario di Stato incaricato del Mare, Hervè Berville -, se tali fatti vengono confermati, se queste persone si trovavano in acque territoriali francesi e se in qualunque momento si sia verificato un mancamento, un errore, allora sanzioni saranno…