250 milioni il jackpot dei record. Chance di vincere? Una su 622 milioni- Corriere.it

di Roberta Scorranese

Caccia al 6 più ricco di sempre. Il matematico Natalini del Cnr avverte: «È più probabile l’arrivo di un asteroide». Spesi 1,5 miliardi, in aumento del 36 per cento

È più facile «che un asteroide colpisca la Terra che uno di noi azzecchi il 6 al Superenalotto». Lo dice Roberto Natalini, matematico del Cnr, uno che da una vita studia (scientificamente) la più antica delle seduzioni, la probabilità. E se qualcuno ha già notato che nella prossima giocata, oggi, il jackpot ha superato i 250 milioni di euro (per la precisione il 6 varrà 250.400.000 euro), si rilassi e pensi che le possibilità di centrare la sestina sono quasi nulle, qualcosa come 1 su 622.614.630. Parola sempre di Natalini, direttore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

La corsa alle combinazioni e l’aumento delle giocate

Eppure la corsa alle combinazioni non si ferma, nemmeno se pensiamo che il montepremi sale proprio perché vincere è molto raro. «Il punto — continua Natalini — che la rarità di una vincita è quasi incalcolabile. Così come fanno sorridere certe teorie come quelle dei numeri ritardatari», vale a dire la scelta di puntare su numeri che non escono da molto tempo. Per Natalini è una teoria…