200 cadaveri fuori dalle bare

Incredibile episodio nella città di Napoli e precisamente nel quartiere di Poggioreale. Un crollo improvviso ha colpito il cimitero cittadino e immediatamente è stato vietato l’accesso degli utenti, che non hanno potuto fare visita ai propri cari. Stando alle prime informazioni rese note in queste ore, coinvolti i loculi comuni e le cappelle gentilizie. Queste ultime hanno subito dei danni, che sono considerati molto gravi. In particolare, è risultata totalmente crollata la struttura appartenente all’arciconfraternita dei Dottori.

E una prima stima fatta nel cimitero di Napoli di Poggioreale è decisamente molto pesante. Infatti, almeno 200 salme di defunti sono fuoriuscite dalla bara e adesso si trovano tra le macerie causate dal cedimento. Sono state fatte diverse ipotesi sulle cause del collasso. Ad esempio, si è parlato della possibilità che il colpevole di questa situazione possa essere stato lo sprofondamento del suolo per lo sfruttamento delle falde acquifere, ma non c’è certezza e c’è chi ha avanzato un’altra teoria.

Nonostante questo crollo gravissimo, per pura fortuna non sono state registrate vittime e non sono stati segnalati feriti nel cimitero di Poggioreale (Napoli). Subito dopo l’accaduto, sono stati allertati i volontari…