190 miliardi di euro- Corriere.it

Dal 1968, anno del terremoto del Belice, ad oggi, l’esborso a carico dello Stato per la ricostruzione degli immobili danneggiati dai sismi è stato di 165 miliardi di euro (di cui 27 miliardi solo per i danni causati dal terremoto del Centro Italia del 2016 e altri 5 miliardi per il sisma del 2009). Ma il valore complessivo dei danni causati da questi disastri naturali in 54 anni è arrivato è stato di 191 miliardi di euro. Secondo il commissario alla ricostruzione post sisma 2016, Giovanni Legnini, è ora stringente in Italia«l’esigenza, non più differibile, di intervenire concretamente per la prevenzione del rischio sismico. Occorre un piano nazionale — prosegue Legnini — che indichi gli strumenti e le priorità di azione. Le detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie, oggi concentrate sull’efficientamento energetico, potrebbero essere riorientate per favorire il miglioramento sismico degli edifici almeno nelle zone del Paese che sono a maggior rischio».

Sette aree ancora in ricostruzione

Sappiamo tutti bene quanto il nostro Paese sia fragile, con una lunga storia di violenti terremoti: solo in questi giorni il sisma è tornato a farsi sentire a Lampedusa, in Toscana e in Molise. E proprio in queste due regioni è ancora in corso la ricostruzione,…