16 e 18 maggio, perché si scatena “l’inferno” – Libero Quotidiano

Il caldo è finalmente arrivato in Italia, dopo che l’inizio di maggio è stato caratterizzato da un’ondata di maltempo un po’ fuori stagione. Stando alle previsioni di 3B Meteo, la terza settimana del mese inizierà sulla falsa riga della seconda con un promontorio anticiclonico di matrice africana ben saldo sul Mediterraneo centrale e proteso in latitudine sin verso il Mare del Nord.

 

 

“A fargli da spalla – è l’analisi degli esperti – due depressioni, una sul nord Atlantico che porterà venti forti e piogge sulle Isole Britanniche e un’altra molto più a est, centrata sulla Russia che porterà instabilità e temperature sotto media sull’Europa nord orientale”. Dal 16 al 18 maggio sono attese temperature in ulteriore aumento rispetto ai giorni precedenti con massime superiori ai 30 gradi e punte anche di 32-33, soprattutto in Val Padana e sulle zone interne del Centro. “Potrebbero fare da contorno alcuni temporali di calore sui rilievi sia alpini che appenninici”, è l’annotazione di 3B Meteo.

 

 

Dopo il 18 maggio la massa d’aria calda potrebbe iniziare a retrocedere leggermente verso ovest per una maggiore spinta…