FAST Racing NEO e Future Pack, storia di un brutto anatroccolo
Consigli per gli acquisti

FAST Racing NEO e Future Pack, storia di un brutto anatroccolo

FAST Racing NEO acquista nuova linfa vitale grazie al nuovo download content. Lo abbiamo analizzato per voi

Alla luce di quanto toccato con mano, una domanda sorge spontanea e pare assolutamente lecita: perché non è stato proposto ai ragazzi di Shin’en Multimedia di utilizzare il brand di F-Zero in cambio di supporto per la realizzazione di FAST Racing NEO su Wii U?

Ragazzi, davvero, sono sbigottito. Ho recentemente acquistato il Neo Future Pack di questo gioco da molti bistrattato e sono rimasto di sasso: le piste aggiuntive sono la cosa che più si avvicina ai tipici canoni di un F-Zero, una cosa difficilmente vista da qualche anno a questa parte! Uhm...qualche anno? Forse ho perso qualcosa per strada, meglio essere più precisi: dai tempi di F-Zero GX per il mai abbastanza compianto GameCube! Era il 25 luglio 2003, ben 13 anni fa!!! Maledizione, ma cosa abbiamo fatto di male per per aver perso le tracce di uno dei racing game Arcade più amati di sempre (Mario Kart è un genere a parte...è di genere Mario Kart!)? Quanto ancora avremmo dovuto aspettare per provare nuovamente emozioni simili?

Semplice, dovevamo aspettare quei santi sviluppatori teutonici della Shin'en. Questi ragazzi sono riusciti a tirare fuori un titolo molto molto bello, con una sua identità ben definita, con tracciati originali ed adrenalinici, con un ottimo modello di guida, divertentissimo e pure piuttosto longevo, complice il numero di tracciati ed il sempre verde comparto online, pieno di giapponesi agguerriti e con riflessi da automi (e chi gioca abitualmente a Splatoon sa di cosa sto parlando).

Non faccio altro che domandarmi cosa sarebbero riusciti a tirare fuori se Nintendo li avesse supportati con un team di sviluppo interno, mettendo a disposizione le proprie risorse, in cambio di un titolo che rispecchia in pieno lo stile originale di F-Zero.

 

FAST Racing NEO e Future Pack, storia di un brutto anatroccolo

Mamma mia!!! (cit.Mario)

Questo pensiero è tornato fuori in maniera prepotente ed ancora più brutale dopo avere provato le 8 nuove piste che caratterizzano questo DLC.

Wow...non so come iniziare. O meglio, avrei talmente tante cose da dire che:

  1. Non so da dove iniziare.
  2. Non voglio rovinarvi la sorpresa.

Diciamo che il primo impatto mi ha lasciato di stucco... un mix di emozioni che mi hanno bombardato: stupore, adrenalina, esaltazione, calore... si, quel calore tipico di quando riabbracci una persona cara dopo tanto tempo che non la vedi. Ho avuto la sensazione di ritrovarmi davanti ad un vecchio amico e compagno di avventure, che in questi anni non ho più visto e che spesso ricordavo con nostalgia: F-Zero.

Sparata troppo grossa? Mah, non così tanto, suvvia. Ovviamente il paragone è provocatorio, ma le nuove piste riescono realmente ad elevare il prodotto base verso qualcosa di migliore, di maggiormente curato e ispirato, se vogliamo. Percorsi "tubulari" - avete presente la parte in cartone del rotolo della carta igienica? Ecco, tirateci una micro machines dentro e avrete un’idea abbastanza precisa di quel che intendo. Curve al di fuori di ogni legge di gravità, ritmo delle piste sempre elevato, il gusto della traiettoria perfetta, la vittoria a pochi centesimi di secondo... sa tutto di “Oh Mizio, bóna con questo F-Zero…” niente, mi sgridano dalla Redazione, fate finta che non ho detto nulla.

Posso però dire con assoluta certezza che se queste piste fossero state inserite nel prossimo episodio della saga futuristica di Nintendo (che si spera prima o poi arrivi), non avrebbero minimamente sfigurato. Per rendere meglio l'idea, provo a snocciolare qualche dettaglio dedicato alle due nuove coppe presenti nel download content, composte, come quelle del gioco base, da 4 piste ciascuna: Iridium Cup e Carbon Cup.

Pyramid Valley è una pista, come indicato dal nome, ambientata in Egitto, con le sue spirali che si snodano tra piramidi a cavallo tra l'antica epoca egiziana ed il futuro che ospita queste gare.

Iceland è davvero fuori di testa con tubi che si snodano tra lande artiche ghiacciate. Slalom tra insidiosi piloni e mezzi meccanici semoventi, simili a ragni quadrupedi (taaaaanto simpatici, soprattutto quando ti ci vai a schiantare contro).

Mori Park, con l'apprezzabilissima particolarità di portali di luce (la classica arancione o blu) che boostano la velocità dei mezzi, con particolare attenzione da prestare alla sequenza di colori con cui si alternano, pena un forte rallentamento del veicolo.

New Zendling, che è davvero splendida (è la mia preferita), mi ha riportato alla mente la mai dimenticata e compianta Mute City... davvero bellissima ed ispiratissima, qui si respira a pieni polmoni aria di F-Zero.

Nella seconda ed ultima coppa invece troviamo Kuiper Belt, pista ambientata nello spazio, su di un inospitale pianeta lavico. Molto spettacolare, soprattutto in virtù del fatto che si corre su una pista per lo più "a griglia", con la lava che scorre sotto.

Anche The Haze è bellissima, con la sua visibilità parzialmente ridotta in determinatipunti, a causa delle nuvole che albergano alle altezze incredibili a cui si svolge la gara.

Zenshoh Habitat è forse la meno riuscita delle nuove piste, ma non per questo brutta, anzi. Sarebbe come dire che è brutta l'ultima classificata in una gara di top-model. Ambientazione cittadina, ben curata, bel ritmo della pista, ma niente che resti impresso nella mente.

Antarctica, pista che riprende l'ambientazione di Iceland, ma con una track design davvero bello e divertente, è un piacere percorrerla.

FAST Racing NEO e Future Pack, storia di un brutto anatroccolo

Quindi me lo prendo???

Ora, immaginate di percorrere questi tracciati ascoltando delle tracce audio decisamente orecchiabili e adrenaliniche, ben inserite nel contesto di gioco e a mio modo di vedere, anche più belle di FAST Racing Neo in versione base. Ecco, ci siamo capiti. Con il Neo Future Pack arrivano anche i profili veicolo; una sorta di art-work relativi alle varie auto presenti nel gioco (10 in tutto), non 10 nuove auto, come mi è capitato di leggere in diversi forum... quindi non state a chiedere a destra e manca come sbloccare le auto (se ci sono, potete scoprirlo attraverso i nostri trucchi a FAST Racing Neo), quindi inutile perdere ore ad entrare ed uscire sempre dallo stesso menù: le macchine del gioco sono 10, nè una più, nè una meno e bella grazia (devo dire che sono anche più che sufficienti per coprire tutti gli stili di guida in relazione alle loro differenze di accelerazione / velocità massima / peso /guidabilità)!

A livello tecnico è ben visibile un deciso passo avanti rispetto a quello già notevole di FAST Racing Neo: qui il colpo d'occhio è ancora più omogeneo, compatto, dirompente... nonchè realistico. Si, sì, lasciamo stare le storie circa la risoluzione, la conta poligonale o alcune texture. Il risultato d'insieme è davvero appagante, merito anche del sistema di illuminazione sempre eccellente ed una saturazione dei colori che rende l'immagine contrastata e appunto decisamente vicina alla realtà. Certo, un’analisi tecnica approfondita metterebbe in risalto ogni magagna, ma vogliamo forse dire che DriveClub o Forza Motorsport sono esenti dal discorso? Bisogna anche iniziare a scostarsi dalla mera grafica ultra-pompata e considerare anche altri aspetti inerenti all'estetica, come il lato artistico. Gli scenari futuristici, a volte asettici, a volte desolati, nascondono l’anima calda e affettuosa di questo racing game. Lasciamoci cullare da essa, dimenticandoci per una volta dei pixel a schermo e degli shader. 

Altro punto a favore di questo DLC è sicuramente il prezzo: a 4,99 Euro è difficile farselo scappare... certe emozioni sono sempre splendide da assaporare, la soddisfazione del portare a termine le gare su questi circuiti, così ben congegnati, è davvero tanta. Stiamo parlando circa di una birra media, orsù! Fate uno sforzo il prossimo fine settimana e bevetevi una birra di meno... vi assicuro che con questo vi divertirete sicuramente molto di più!

Galleria immagini

Commento Finale

Ho trovato il NEO Future Pack di FAST Racing NEO un'aggiunta splendida ad un già ottimo videogioco, che ne amplia i contenuti (è praticamente un 50% di gioco in più!), ne eleva la qualità tecnica ed è disponibile ad un prezzo decisamente abbordabile ed onesto, se si considera il rapporto tra quantità dell'offerta, qualità della stessa e prezzo da sborsare per il "biglietto".

Fornito di una grafica evocativa ed espressiva, con un framerate ancorato a 60 FPS (fotogrammi per secondo) anche nelle situazioni più concitate e delle tracce audio delizione, questo download content merita decisamente l'acquisto, senza dimenticare mai il supporto che riesce a fornire in termini di longevità complessiva. Se non avete avuto modo di acquistare FAST Racing Neo o il suo DLC... credo sia arrivato il momento di farlo, anche in vista della scarsa quantità di titoli disponibili su Wii U da qui, a Natale.

Oh, non storcetemi il naso di fronte al voto! Voi a scuola vi sareste lamentati per un 8,5 in matematica o latino? Non penso proprio. Abbiamo una scala centesimale da 0 a 100, abbiamo un intervallo di voti alto a cui attingere, è giusto non limitarsi al range da 8 a 10 per tutti i videogiochi.

E con questo vi saluto, ho ancora dei record degli sviluppatori da battere!

Voto Globale
blog comments powered by Disqus
Mizio