Resoconto finanziario del primo semestre 2016 di Nintendo
Dati di vendita

Resoconto finanziario del primo semestre 2016 di Nintendo

I profitti ci sono, ma le vendite nette di console e videogiochi sono in calo rispetto lo scorso anno

Sembra essere ancora lontana la luce della forte ripresa per Nintendo, calata vertiginosamente verso il basso dopo lo strabiliante periodo in cui Wii e Nintendo DS guidavano il mercato. Sono i risultati del semestre iniziato il 1° aprile 2016 e terminato il 30 settembre 2016 a parlare, mettendo in risalto una situazione apparentemente stabile, destinata a rimanere tale o addirittura peggiorare, entro i prossimi sei mesi.

Si parte con le vendite nette in calo di un buon 33% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Un risultato auspicabile vista la scarisità di uscite ludiche che hanno colpito tanto Wii U, quanto Nintendo 3DS. Anche la perdita sui cambi di valuta ci ha messo del proprio, provocando una perdita operativa di 5,95 miliardi di Yen, a fronte degli 8,98 miliardi di Yen di guadagno attestati nel medesimo periodo dello scorso anno.

Il profitto si è comunque registrato, soprattutto grazie alla vendita della propria quota partecipativa con i Seattle Mariners, squadra americana di baseball, e la quota posseduta di The Pokémon Company.

Un risultato salvato non solo attraverso gli affari legati all'applicazione mobile Pokémon Go, ma più in generale dai videogiochi e accessori associati all'intero brand, con Pokémon Omega Ruby e Pokémon Alpha Sapphire aumentati in vendite del 124%, oltre a Pokémon X & Y salito del 312%.

Dati di vendita. Nintendo ha anche rilasciato nuovi dati di vendita hardware e software, dichiarando 530.000 unità di Wii U vendute nel periodo di riferimento, pari ad un calo del 53% rispetto al 2015. Più che un disastro, una situazione ampiamente ipotizzabile visto il completo abbandono della piattaforma. Nintendo 3DS è invece cresciuta del 19%, soprattutto grazie ai titoli dedicati ai Pokémon e il futuro arrivo di Pokémon Sun & Moon, su cui Nintendo stessa ripone fiducia per un ulteriore margine di miglioramento nelle vendite.

Kirby: Planet Robobot ha superato il milione di unità vendute e per tutto il 2017, è possibile aspettarsi un andamento altrettanto buono per alcuni dei titoli in arrivo come Super Mario Maker in versione portatile e alcuni titoli di terze parti in fase di sviluppo.

Le vendite di amiibo sono rallentate, insieme al numero di download digitali del periodo di riferimento del report. Si parla di 3,8 milioni di amiibo per le figure-type e 1,7 milioni per le card-type.

Nintendo Switch. Come prevedibile, pur mantenendo sempre la fiamma della speranza accesa, non sono state discusse nuove informazioni sulla futura console di Kyoto. Nintendo ipotizza di vendere ben 2 milioni di unità della console prima della fine di marzo 2017.

In campo mobile, Super Mario Run è stato nuovamente confermato per dicembre 2016, mentre non è stata ancora discusso nulla di nuovo sul fronte delle App dedicate a Animal Crossing e Fire Emblem.

Vendite nel dettaglio

Wii U Hardware

  • Vendite Hardware 1° semestre 2016 – 560,000 unità
  • Vendite Hardware totali – 13.36 milioni di unità

3DS Hardware

  • Vendite Hardware 1° semestre 2016 – 2.71 milioni di unità
  • Vendite Hardware totali – 61.57 milioni di unità

Wii U Software

  • Mario Kart 8 – 8 milioni (60% della base installata)
  • New Super Mario Bros. U – 5.45 milioni
  • Super Mario 3D World — 5.19 milioni
  • Nintendo Land — 5.13 milioni
  • Super Smash Bros. Wii U — 4.99 milioni
  • Splatoon — 4.57 milioni

3DS Software

  • Pokémon X & Y – 15.64 milioni (+ 660,000)
  • Mario Kart 7 — 13.94 milioni
  • Pokémon Omega Ruby & Alpha Sapphire – 13.18 milioni (+ 940,000)
  • Super Mario 3D Land — 10.98 milioni
  • New Super Mario Bros. 2 — 10.60 milioni
  • Animal Crossing: New Leaf — 10.34 milioni

I documenti relativi al report finanziario del primo semestre 2016 sono scaricabili sul sito ufficiale Nintendo.

blog comments powered by Disqus