Lancio mondiale per Dishonored: La morte dell'Esterno
Comunicato Stampa

Lancio mondiale per Dishonored: La morte dell'Esterno

Guardate il trailer di debutto della prima avventura a sé stante nell'acclamato universo di gioco della serie di Dishonored

Bethesda Softworks, società del gruppo ZeniMax Media, ha annunciato che Dishonored: La morte dell'Esterno, una nuova avventura a sé stante nell'acclamato universo di gioco della serie di Dishonored realizzata dai pluripremiati sviluppatori di Arkane Studios, verrà pubblicato in tutto il mondo a partire dal 15 settembre 2017 per Xbox One, PlayStation 4 e PC.

Basato sulle dinamiche di gioco e sullo stile grafico peculiari di Dishonored 2, in Dishonored: La morte dell'Esterno vestirete i panni di un'assassina soprannaturale per portare a termine il più grande omicidio mai concepito: uccidere l'Esterno. Vestite i panni di Billie Lurk, un tempo uno dei sicari più famigerati di Dunwall.

Riunitevi al vostro vecchio mentore, il leggendario assassino Daud, per portare a termine il più grande omicidio mai concepito: uccidere l'Esterno, una figura divina che Daud ritiene responsabile dei momenti più bui dell'impero. Avventuratevi negli angoli peggiori di Karnaca per svelare il mistero dell'Esterno e delle sue origini.

Affrontate avversari letali, antichi poteri e difficili decisioni che cambieranno per sempre il mondo che vi circonda. Dishonored: La morte dell'Esterno è un gioco d'azione in soggettiva presenta tutti gli elementi caratteristici della serie, tra cui un sistema di combattimento brutale, un'impostazione dei livelli unica e una storia coinvolgente che cambia a seconda delle vostre scelte.

Personaggi intriganti e azione frenetica caratterizzano La morte dell'Esterno, il punto di partenza ideale per chi si avvicina alla serie, ma anche un'importante espansione delle dinamiche e del mondo di gioco che i fan di lunga data hanno imparato ad amare. Per ulteriori informazioni su Dishonored: La morte dell'Esterno, visitate: www.dishonored.com.


Galleria Immagini
blog comments powered by Disqus