Il nuovo Call of Duty 2017 è ufficialmente nelle mani di Sledgehammer Games
Conferenza finanziaria di Activision

Il nuovo Call of Duty 2017 è ufficialmente nelle mani di Sledgehammer Games

Sarà un ritorno alle origini per la serie FPS più venduta di sempre e i fans, giustamente, festeggiano

I risultati buoni, ma non del tutto soddisfacenti di Call of Duty: Infinite Warfare, sviluppato da Infinity Ward, devono aver fatto scattare la molla in Activision, spingendo il colosso americano ad una rapida deviazione sul setting futuristico intrapreso con gli ultimi capitoli della serie. Il risultato è un cambio di direzione verso un ambientazione maggiormente apprezzata dai fans.

Durante la conferenza finanziaria dedicata ai risultati ottenuti nel 2016, la compagnia ha confermato che il nuovo videogioco del brand Call of Duty in arrivo a fine 2017, sarà sviluppato dal team Sledgehammer Games - come rotazione annuaria detta - con un obiettivo ben preciso: un ritorno alle origini per la serie.

Esattamente come avevamo anticipato tempo addietro e senza particolari sorprese, il team preposto per questo obiettivo è stato ufficialmente confermato, ricordando che i ragazzi di Sledgehammer Games sono stati autori nel 2014 di Call of Duty: Advanced Warfare, un titolo abbastanza innovativo, sviluppato completamente con l'ausilio di un nuovo motore grafico ancora vigente.

Fra le ipotezi più accreditate e discusse in rete, sembra abbastanza plausibile che il nuovo videogioco prenda il titolo di Call of Duty: Vietnam e metterà in scena gli eventi storici parzialmente narrati nel conflitto armato combattuto in Indocina fra il 1955 e il 1975.

Sarà quindi il caso di prepararsi a vedere come si comporterà il prossimo Call of Duty, atteso in bella mostra durante la fiera più attesa del panorama videoludico: L'E3 2017 di Los Angeles.

blog comments powered by Disqus