Il piacevole deja-vu del test con Splatoon 2 su Nintendo Switch
Il piacevole deja-vu del test con Splatoon 2 su Nintendo Switch
Prime impressioni

Il piacevole deja-vu del test con Splatoon 2 su Nintendo Switch

Schiva, piega, scansa, tuffati e schiva. Splatoon 2 arriverà in estate su Switch, è tempo di allenarsi



Chi lo ha sempre visto come un semplice giochino “sparacolore”, questa volta dovrà più che ricredersi. Splatoon è stato forse il titolo più fresco e divertente che sia apparso nell'intera vita videoludica di Wii U. Gli scontri online frenetici e veloci si sono presentati come una valida alternativa a tutta quella schiera di sparatutto che fanno invece della complessità e durata delle battaglie, la propria arma segreta.

Questo atipico titolo è riuscito facilmente - partendo da una base installata piuttosto bassa - a conquistare circa 5 milioni di appassionati nel mondo, lasciando intendere che la fanbase possa facilmente incrementare nel tempo e dar vita ad una vera community altamente fidelizzata. Nintendo si è quindi lanciata su Switch con un secondo capitolo e non una semplice trasposizione come era stato inizialmente previsto, ambientandolo due anni dopo il prequel e aggiungendo quanto non è stato possibile fare con il primo videogioco. Il risultato è questo Splatoon 2, un titolo che promette di saper rivaleggiare con i titoli più accreditati dell’industria (vogliamo ricordare che questo titolo ha vinto i premi di Miglior Sparatutto e Miglior Multigiocatore 2015?).

La formula di gioco è rimasta invariata: scontri 4 contro 4 a squadre, armi strambe e spara colore con l’intento di colorare la maggior percentuale dell’arena di gioco oppure, nel caso delle partite Pro, competere per un determinato obiettivo comune alle due fazioni. In questo sequel tutto pare rimasto invariato, anche l’impatto grafico a dir la verità, ma basta poco per accorgersi della maggior complessità delle arene, la presenza di un numero maggiore di oggetti disposti sulla mappa, l’arrivo di nuove armi e attacchi speciali, senza dimenticare una location distante "due" fermate di metro dalla precedente.

L’introduzione della chat vocale con Switch è poi una di quelle caratteristiche richieste fortemente dagli utenti, alla quale si aggiunge la possibilità di giocarlo in corposi LAN party con i propri amici, a patto di possedere più console da connettere in modalità Wireless. Sembra esser stata studiata anche una nuova modalità per il singolo giocatore e più in generale, Splatoon 2 appare essere in sostanza quel gioco che il primo non è riuscito ad essere, nonostante i continui aggiornamenti da parte della casa madre.

In uscita durante l’estate, Splatoon 2 promette di essere quella hit capace di mettere d’accordo fan e miscredenti. Nintendo Switch può quindi contare su un alleato in più durante i primi mesi di commercializzazione, strizzando anche l'occhio alla categoria degli e-Sport sempre più viva e ben vista fra il popolo del web.

di Lian Underwood e Alessandro "Smazzo" Mazzon

Il piacevole deja-vu del test con Splatoon 2 su Nintendo Switch


Approfondimenti

  • Nintendo Switch e OnLine, vi spieghiamo come funziona
    Facciamo chiarezza sulle funzionalità online della console e la loro fruizione attraverso i vari smart device
    Nintendo Switch, lo abbiamo provato a Milano
    Ecco cosa abbiamo scoperto con il test della console e le periferiche che ne accompagneranno il lancio sul mercato

  • blog comments powered by Disqus