Provata la demo di Pokémon Sole e Pokémon Luna
Anteprima

Provata la demo di Pokémon Sole e Pokémon Luna

Pokémon Go ci ha stuzzicato, ma è giunta l'ora di provare il videogioco principale della serie

Ormai manca poco all’uscita dell’attesissimo nuovo capitolo videoludico dei Pokémon su Nintendo 3DS; serie che ancora oggi, dopo più di 20 anni, continua ad appassionare bambini, ragazzi e perché no, anche il tipico videogiocatore con qualche capello bianco sulla testa. Questo nuovo capitolo dall’aria fresca e tropicale, è stato suddiviso come da tradizione in 2 diverse versioni, chiamate rispettivamente Pokémon Sole e Pokémon Luna, ognuna con i suoi "mostriciattoli" esclusivi, leggendari e non.

Fin da subito si è notata una certa volontà da parte di Gamefreak, storici autori dei videogiochi ad essi dedicati, di svecchiare parte del gameplay che da sempre contraddistingue i giochi Pokémon principali, apportando delle modifiche e delle novità sia a livello tecnico, sia a livello di gameplay, personalmente reputate interessanti e degne di osservazione.

In questi giorni sul mai troppo arancione eShop Nintendo (ho provato a suggerire un cambio di colore, ma niente, non hanno voluto ascoltarmi) è stata resa disponibile per il download la demo di Pokémon Sole e Luna ( vi prego, basta con le battute sui pannolini) e ovviamente da bravo Guru non ho potuto fare a meno di scaricarla e provare con mano ciò che gli sviluppatori di Gamefreak hanno preparato per noi.

Prendiamo quindi il nostro Greninja ("Da, niente parolacce, please..." ndR) dai capelli neri e vediamo cosa ci aspetta in quesa Demo.

Provata la demo di Pokémon Sole e Pokémon Luna

Acciderboli, si son dati da fare tecnicamente

Il particolare che balza immediatamente all occhio non appena si avvia la demo e senza ombra di dubbio la qualità grafica. Finalmente si vede un comparto tecnico più audace. I vecchi pupazzetti deformati e rimpiccioliti ci salutano, lasciando posto a dei veri e propri personaggi dall'aspetto umano, ognuno con la sua statura e corporatura.
Gli ambienti sono molto più dettagliati e ridimensionati rispetto all’avatar che andremo ad impersonare, stessa cosa per alberi cespugli e alture; tutto ciò rende il colpo d’occhio molto più piacevole rispetto ai precedenti capitoli, persino durante le battaglie sarà possibile scorgere in real time l’allenatore avversario alle spalle del Pokémon che ha messo in campo. Una piccola chicca che sicuramente farà piacere ai fan della serie.

A causa di limiti tecnici o scelta artistica del team, purtroppo la telecamera è fissa, esattamente come accade negli altri titoli della serie. Questa scelta costringe il giocatore a visualizzare la scena solo con una determinata visuale, salvo spostarsi in determinate zone per inquadrare punti strategici e offrirci uno scorcio migliore di panorami o edifici.

Sugli scontri fra Pokémon non c'è poi molto da aggiungere, essendo rimasti pressoché invariati. Il battle system rimane sempre lo stesso dei precedenti capitoli, abbiamo le solite 4 mosse tra cui scegliere e le varie opzioni extra, anche se sono state aggiunte delle comodità non da poco; ad esempio nello schermo inferiore del Nintendo 3DS saranno visibili i Pokémon in campo e toccandoli sarà possibile vedere il tipologia di Pokémon e valutarne le specifiche mosse.


Chuck Norris, scelgo te!

Quindi, nessuna grande evoluzione sotto questo aspetto, eppure è proprio nel battle system che troviamo una delle novità del gioco che si accompagnano alle mega evoluzioni che introducono le Mosse Z (DAN DAN DAN DAAANNNNN), supermosse abbastanza scenografiche, equipaggiabili dai Pokémon, in grado di causare un ingente quantità di danni in un solo turno.

Un altra novità che viene mostrata nel corso della demo è quella delle “prove”, una sorta di mini dugeon dove una volta raggiunta la stanza finale, si dovrà sconfiggere un Pokémon che fa le veci di un vero e proprio Boss. Questo sarà molto più potente dei Pokémon selvatici comunemente reperibili all'interno del dungeon e avrà una sua abilità unica, oltre a godere della possibilità di invocare altri pocket monsters minori in suo aiuto.

La demo non è di lunga durata, ci da giusto il tempo di vedere le migliorie apportate in termini tecnici, testando con mano le rifiniture e le novità (per adesso poche) di questi nuovi Pokémon Sole e Pokémon Luna; tuttavia il gioco sembra avere il potenziale giusto per essere considerato - in futuro - come uno dei migliori capitoli della serie, parola di allenatore di settordicesimo livello.

Non ci resta quindi che aspettare la release ufficiale e vedere il nuovo videogioco dei Pokémon per Nintendo 3DS in tutta la sua interezza. Nel frattempo potete sempre andare in giro a catturare quelle simpatiche bestiole con Pokémon GO, su, forza, cosa aspettate? Gotta catch 'em all!

Galleria immagini

blog comments powered by Disqus
Daddirumba