Provato Knack 2 insieme alla nuova formula cooperativa
Dubbi qualitativi

Provato Knack 2 insieme alla nuova formula cooperativa

Nonostante qualche miglioramento, il gioco non ci ha convinto del tutto

Dopo la prova con gli interessantissimi Last day of June e Detroit: Become Human, abbiamo giocato anche Knack 2 su PlayStation 4 e ci duole ammetterlo, ma in questo caso l’entusiasmo si è abbassato notevolmente, quasi a scomparire.

La prova è stata eseguita in una sessione di gioco cooperativo, intenti quindi a sperimentato subito la vera novità di questa serie a cui sembra esser stata data una seconda opportunità di riuscita, almeno dal punto di vista della critica specializzata. Ci siamo catapultati nella zona di gioco prevista dalla versione demo caratterizzata da una vegetazione che ricorda vagamente una giungla.

Il percorso da seguire, fra ostacoli e nemici, non prevedeva particolari abilità logiche o di orientamento; semplicemente ci è bastato seguire una direzione obbligata ed eseguire dei salti come nelle più comuni sezioni platform.

Il ritmo di gioco è risultato nella media del genere action / platform, forse leggermente più reattivo del primo capitolo. Probabilmente a causa di una build vecchia, l’impatto grafico già di per sé non eccelso, è risultato lievemente inferiore nei dettagli al titolo originale e già questo non è stato un buon biglietto da visita, trattandosi di un titolo appartenente alla prima generazione di videogiochi per PlayStation 4.

Fra salti, arrampicate, scomposizione delle parti, recupero oggetti e qualche scazzottata, Knack 2 ci è sembrato migliore solo per la presenza di una modalità cooperativa, anche se non sembra esser sfruttata in maniera esemplare a causa della mancata interazione fra i due personaggi, un po’ come se si stesse camminando insieme ad uno sconosciuto o per fare un esempio pratico, come se si stesse giocando ad un vecchissimo picchiaduro a scorrimento senza il divertimento tipico del genere.

Le idee veramente originali ci sono sembrate praticamente nulle, anche se il titolo si è dimostrato - rispetto al passato - leggermente ampliato nelle zone di gioco e nel gameplay. Il senso è “mah, speravo per qualcosa in più” e ci auguriamo che questa osservazione possa trasformarsi nel titolo finale in “beh, non credevo fosse così divertente”.

Al momento le attese per questo titolo firmato Sony Interactive Entertainment Japan Studio - quindi uno studio interno che dovrebbe garantire qualità - non sono delle più rosee, soprattutto perchè ci siamo scontrati già con il deludente primo capitolo. Knack 2 è sicuramente un titolo che seguiremo e sui cui non molleremo la presa, ma sarà veramente difficile poter trovare un prodotto finale così radicalmente diverso dalla demo provata.

Articolo a cura di Gianluca Salatino

Galleria immagini

blog comments powered by Disqus