Guida pratica agli acquisti e regali per veri videogiocatori
Con(s)igli Natalizi!

Guida pratica agli acquisti e regali per veri videogiocatori

Sarà difficile non trovare qualcosa capace di accendere la voglia di videogiocare in questa lista

Anche quest’anno arriva Natale e tra una campanella ed una renna, il dolce canto dei bimbi e un panettone (o pandoro, fate vobis), si porta dietro anche la solita frustrazione data dal dover scegliere dei regali da fare ad amici e nemici, vicini e lontani. Sia che abbiate ancora qualche pensierino da acquistare per qualcuno o vi manchi solo il vostro autoregalo, ecco una breve panoramica su quanto di buono c’è in ambito videoludico, sulla base delle mie preferenze.

Dishonored 2

Chi non lo conosce? Seguito di uno dei giochi migliori del 2012, Dishonored 2 e il giusto level up che si richiede ad un seguito. Level design davvero di pregio ed una narrazione migliore del primo capitolo. Rigiocabilità assicurata dalla presenza di due personaggi, Corvo ed Emily, che ben si differenziano nelle meccaniche, una natura squisitamente stealth ed un numero elevato di missioni fanno di questo titolo un must have!

Video gameplay su Youtube

Uncharted 4

Un gioco che è già un pilastro. Uno dei capolavori, se non il capolavoro, del 2016. La quarta avventura di Drake si presenta in tutta la sua magnificenza. Graficamente stucchevole, con una storia avvincente ed un gameplay non freschissimo ma comunque all’altezza questo titolo è sicuramente tra quelli da non farsi mancare assolutamente!

Video gameplay su Youtube

Overwatch

Battlefield 1 ha sicuramente rialzato la media della serie di EA piazzandosi tra i migliori shooter assieme a The Division e Doom, ma Overwatch rimane protagonista incontrastato di questa annata videoludica! Stile da vendere, ritmo serrato ed un ottimo supporto da parte di Blizzard fanno si che questo sparatutto in prima persona rientri nell’olimpo del genere!

Video gameplay su Youtube

Final Fantasy XV

Con tutta probabilità non certo un centro perfetto per Square-Enix ma in ogni caso un gioco che non si può certo trascurare! Questa quindicesima Fantasia è, in parte, un nuovo inizio per la casa produttrice che, in questo modo, cerca di riprendere in mano il brand dopo il passo falso fatto con il tredicesimo capitolo. Un GdR dalla trama forse non completamente appagante, ma che riesce comunque nel suo intento: rinnovare degnamente una saga che stava sempre più andando alla deriva.

Video gameplay su Youtube

Paper Mario Color Splash

Mario colorato e “cartonato” come non mai! Non esattamente una pietra miliare forse, ma un gioco che in ogni caso sa far divertire con lo stile tipico della casa di Kyoto. Il gioco che probabilmente chiude il, purtroppo, fallimentare ciclo di vita della sfortunata console di mamma Nintendo porta con sé magia ed un poco di rammarico per un progetto in cui nessuno ha in fondo creduto realmente.

Video gameplay su Youtube

Inside

Vero e proprio capolavoro Indie, Inside, riesce a farsi apprezzare da tutti gli amanti del platforming e di quella narrazione che non necessita di testi strabordanti ed alle volte confusionari. Come in Limbo (lavoro precedente del team di sviluppo Playdead ed anch’esso gioco di pregiata fattura) è l’atmosfera a farla da padrone. Comandi semplicissimi e dannatamente funzionali trasportano il giocatore attraverso un’avventura vivida e splendidamente illustrata. Vincitore dei premi come Miglior Direzione Artistica e di Miglior Titolo Indie ai Game Awards del 2016 con ampio merito. Imperdibile.

Video gameplay su Youtube

NES Classic Mini

Chiudiamo questa breve ma qualitativamente alta carrellata con una console. Una console che ha riacceso, anche se forse solo un po’ per moda, la passione per un certo tipo di retrogaming, fatto di sensazioni tattili oltre che dai soli giochi. Qui si ha a che fare con lo stesso controller del NES originale. Con giochi che non sono semplici ROM ma sono delle fedelissime riproduzioni di alcuni dei titoli che stanno alla base stessa del videogaming. I veri “classici”. La ricercatezza nel ricreare in scala la famosa prima home console di Nintendo è davvero da lacrime agli occhi. Splendida occasione per rimettere mano a vecchie glorie e ritrovare un gameplay punitivo e senza scrupoli per chi quegli anni li ha vissuti. Ottima occasione per avvicinare le nuove generazioni alla STORIA del gaming. Sperate solo di riuscire a trovarne una in vendita!

Abbiamo cercato di evidenziare i titoli migliori di questa annata che sta volgendo al termine; i titoli validi sono ancora molti e di vario genere, ma non era possibile citarli uno per uno. Non puniteci per la mancata citazione degli sportivi come Fifa o PES... c’è bisogno di incoraggiare qualcuno all’acquisto? Sperando di avervi dato qualche idea vi auguriamo buona coda per gli acquisti!

blog comments powered by Disqus
Lian Underwood